I due volti di Edi Rama

I due volti di Edi Rama

Il Primo Ministro Rama parla in una maniera con gli stranieri e in un’altra con gli albanesi.

Questo suo doppio volto è apparso chiaramente due giorni fa, quando ha detto delle cose agli estranei dell’Assemblea delle Nazioni Unite e ha dichiarato altre cose all’opinione pubblica albanese.

Il 22 settembre 2017, all’Assemblea delle Nazioni Unite ha dichiarato:

“La gente di tutto il mondo vuole essere al sicuro, libera dalla violenza, dall’oppressione, dalla persecuzione e dalla paura. Vogliono essere trattati con dignità, vogliono sapere che la loro vita è importante, indipendentemente dal sesso, dalla razza, dalla nazionalità o dall’origine sociale e dalle convinzioni religiose o politiche.

La gente, giustamente, ci chiede di essere responsabili e di agire. L’Albania è impegnata a non abbandonare nessuno ed è impegnata a tutelare i diritti umani”.

Il 22 settembre 2017, in un’intervista rilasciata a VOA ha dichiarato:

“Non credo che devo parlare da New York e da Washington di Shkoza. Chi ha costruito senza permesso, occupando le strade principali, occupando le aree di sviluppo, non può certo pretendere di essere applaudito e di essere risarcito, né di essere espropriato, ma semplicemente deve essere trattato con cautela, non deve essere lasciato senza casa e deve essere trovata loro una soluzione”.



Lini një koment

Bëj koment i pari!